Home » News » Rottamazione auto: una guida pratica

Rottamazione auto: una guida pratica

Certificato di rottamazione

Il certificato di rottamazione auto a Roma si ottiene solamente se ci si rivolge ai centri autorizzati e non a quelli abusivi. Si tratta di un certificato molto importante, essenziale da avere con sé dove sono seganti i dati relativa all’ex proprietario, alla macchina demolita e anche al centro che se n’è occupato. Se il centro non è di quelli abilitati a tali operazioni, il certificato non potrà essere competo in ogni sua parte, rendendo invalido il certificato spesso. È indispensabile recarsi all’ACI con tale certificato per provare che la macchina n questione non esiste più, affinché non si debba più pagare l’assicurazione e il bollo. In assenza di tale certificato, continueranno ad arrivare notifiche per il mancato pagamento.

Che cosa portare

Per rottamare è indispensabile portare l’automobile con entrambe le targhe, anteriore e posteriore, il certificato di proprietà e anche tutte le altre carte e documenti relativi al mezzo in questione poiché i dati devono essere riportati sul certificato di rottamazione. Anche i documenti di identificazione personale sono da portare quando si intende procedere con la rottamazione auto a Roma.

Rottamazione auto con fermo amministrativo

Se la vettura da demolire è in fermo amministrativo significa che il bollo auto non è stato pagato. Prima di procedere con la rottamazione auto a Roma è necessario pagare la somma dovuta. Infatti, un’auto che è in fermo amministrativo non può essere demolita a meno che non si richieda una visura all’ACI che valuta la situazione e riesamina il caso. È necessario informarsi per bene in merito alle norme relative alla rottamazione e demolizione auto per evitare violazioni e cadere in errore.  È sufficiente rivolgersi al centro Aci più vicino per ricevere immediate e precise istruzioni su quello che si deve fare.

Rottamazione per incentivi su acquisto

Esiste anche la possibilità di rottamare la propria automobile al fine di avere uno sconto sull’acquisto di una nuova vettura. La rottamazione, in tale caso, è subordinata all’acquisto di un nuovo mezzo e del ritiro dell’usato se ne occupa la concessionaria.