Home » News » Piastrine basse rimedi

Piastrine basse rimedi

Avere le piastrine basse è una condizione piuttosto comune. Molte persone si accorgono di soffrirne solo in seguito a un esame del sangue. I sintomi infatti, non sempre sono particolarmente evidenti oppure vengono considerati correlati ad altri problemi.

 

Si parla di piastrine basse quando le piastrine nel sangue sono inferiori alle 150 mila unità per ogni milionesimo di litro di sangue. Si pala in questo caso di piastrinopenia. Quando le piastrine sono basse, spesso vi è dietro una condizione patologica più seria.

 

Piastrine basse rimedi e possibili cause

I rimedi alle piastrine basse sono inevitabilmente connessi alle cause, le quali possono essere molto numerose e perciò sempre da valutare con il medico che procede con tutti gli esami di routine e quelli specifici.

Le piastrine basse possono dipendere da una scarsa produzione di piastrine stesse. Può dipendere da anemia, tumori al midollo osseo o condizioni patologiche di altro tipo. Può esservi la distruzione delle piastrine, come nel caso delle sindromi autoimmuni oppure le malattie genetiche. Altre volte può accadere che il corpo utilizzi troppe piastrine, può essere che vi siano problemi di coagulazione del sangue e problemi renali. Altre volte dipende da qualche tipo di anemia.

Non è semplice capire qual è la causa della piastrinopenia. Alcune volte poi è asintomatica. Spesso a dare i sintomi è la cattiva coagulazione del sangue. La persona nota ad esempio che le ferite si riemarginano con difficoltà, che gli ematomi si formano con eccessiva facilità, possono esserci ricorrenti sanguinamenti dal naso.

Per trovare il giusto rimedio, serve capire la causa. Molto spesso può essere una carenza di vitamina B12, ecco che il medico consiglia un’alimentazione sana ed equilibrata. Può essere che prescriva farmaci immunosoppressori o cortisone.

Da prestare attenzione alle piastrine basse in gravidanza. Durante la gestazione la conta può scendere sotto le 150 mila unità in modo naturale e senza ripercussioni, se scende troppo però, quando la donna è quasi alla fine del parto, una soluzione può essere il cesareo per evitare complicazioni.