Home » News » Omar Gamberini, “terapia” in cucina

Omar Gamberini, “terapia” in cucina

Mi ha colpito molto un articolo letto negli ultimi giorni, su un malato di Sla che ha deciso di provare a sfidare la sua malattia con la cucina, scrivendo un libro a quattro mani proprio con uno chef. Prima vorrei, però, presentarmi: sono Omar Gamberini, chef per passione, o meglio “chef dilettante”, come preferisco definirmi. Una passione che mi accompagna da quando ero bambino e frequentavo il ristorante dei miei nonni, nella campagna bolognese. Proprio perché ho vissuto in cucina sin da bambino, questa storia mi ha colpito molto. Questo giovane, di appena 19 anni, ha deciso di condividere questa sua iniziativa con il mondo, e addirittura con il Capo dello Stato, Sergio Mattarella. Quest’ultimo, attraverso il suo Ufficio particolare, lo ha voluto ringraziare “per averlo reso partecipe della tua vita, purtroppo molto cambiata da quando devi combattere contro questa grave malattia. Il Capo dello Stato – si legge nella lettera – ha molto apprezzato la grinta e la generosità che hai voluto dimostrare ad Antonio (un ragazzo malato di Sla che si nutre col sondino, ndr) mettendoti al servizio suo e di altre persone malate, con le tue indubbie capacità creative”.

Un progetto nato per alleviare le sofferenze dei pazienti con problemi di deglutizione, disfalgia o costretti ad alimentarsi in maniera artificiale. Si tratta di un’iniziativa che mi ha colpito davvero nel profondo, tanto che ho deciso anche io di approfondire questi argomenti. Fare una buona cucina non è solo finalizzato a far trascorrere ai commensali una serata piacevole e “godereccia”, ma anche trasmettere un messaggio di condivisione. Tutti possiamo mettere le nostre capacità a disposizione degli altri, proprio come ha fatto il giovane con il suo libro: utilizzare la cucina per provare ad alleviare le sofferenze di una malattia e per migliorare la propria salute e quella degli altri, poi, è di certo un obiettivo nobile e importante.

Vi segnalo il mio sito Internet ufficiale: www.lericettediomargamberini.com (Omar Gamberini online), dove accetto diverse proposte di collaborazione, come quella avviata da tempo con lo chef Douglas Kevington.