Home » News » La breve guida sui prestiti Inps Inpdap: tutti i dettagli da conoscere

La breve guida sui prestiti Inps Inpdap: tutti i dettagli da conoscere

I prerequisiti del richiedente

Il soggetto che vuole fare richiesta per il prestito Inps Inpdap deve essere un dipendente della pubblica amministrazione con un’anzianità di almeno 4 anni. Non importa l’ente presso cui lavora, basta che sia dello Stato, dalle Regione della Provincia o del Comune. Hanno accesso anche gli insegnanti e tutto il personale non docente, lo stesso vale per il settore della sanità: l’accesso è anche ai medici e a tutto il personale non sanitario. Il dipendente deve essere iscritto alla gestione unitaria delle prestazioni sociali e creditizie da almeno 4 anni, avendo anche regolarmente versato i contributi al fondo per lo stesso periodo.

La durata

Un prestito Inps Inpdap può avere una durata variabile. I piccoli preisti son rimborsabili in 1, 2 o 3 o anche 4 anni. Ci sono poi i prestiti pluriennali che hanno 60 o 120 rate da versare, rispettivamente, nel giro di 5 o 10 anni. Infine, i mutui hanno una scadenza a 25 anni.

La presentazione della domanda

La domanda per avere accesso al prestito ex Inpdap va presentata per via telematica. Tutti i documenti necessari per presentare la domanda si trovano comodamene online, nella sezione della modulistica sul sito dell’Inps.

La modalità del rimborso

Qualsiasi sia la tipologia di finanziamento richiesto, la modalità di rimborso del prestito ex Inpdap è un po’ diversa dalle solite, in fatti si pagano le rate con la cosiddetta trattenuta del quinto. In questo caso, dalla busta paga del dipendente pubblico vien trattenuto al massimo il 20% dello stipendio per imborsare il finanziamento avuto. Per questo motivo, è necessario che il richiedente abbia una busta paga stabile e garantita nel tempo. In certi casi è però possibile concordare il rimborso tramite il pagamento di bollettini postali oppure tramite bonifico bancario.

Il tasso di interesse

Il Prestito Inps Inpdap ha un tasso Teag stabile pari al 3,50%, il quale è impossibile da trovare in altre banche o istituti finanziari.