Home » News » 4 pro nel sistemare un anziano famigliare pressa una residenza per anziani

4 pro nel sistemare un anziano famigliare pressa una residenza per anziani

La corretta somministrazione dei farmaci

Un anziano in casa da solo, con la badante o anche con un famigliare non p detto che prenda sempre tutte le sue medicine nella quantità e nell’orario giusto. Spesso gli anziani hanno una tarpai farmacologia che comprende diversi farmaci da prendere a orari diversi e in quantità diverse perciò è anche facile fare confusione. Se si decide di mettere un anziano in casa di riposo Roma, non ci sono rischi di questo tipo perché il personale medico e di assistenza, presente 24 ore su 24, si occupa di gestire la somministrazione di tutti i medicinali che avviene sempre nel modo corretto.

Le attività programmate

L’ambiente in una residenza per anziani è stimolante e aiuta la socializzazione così si riesce a combattere la solitudine che spesso affligge molti anziani che restano in casa da soli. Sono infatti programmate una serie di attività che hanno lo scopo di mantenere la manualità e aiutare la creatività. Stimolare l’intelletto e la memoria sono altri fini che vengono posti con altre attività, come la lettura del giornale.

Il menù specifico

Anche preparare il pranzo e la cena per una persona anziana non è cosa facile per un famigliare o un’assistenza domiciliare, come lo è una cosiddetta badante. Il menù deve essere specifico per bilanciare la dieta e non solo. In una casa di riposo Roma il menù è appositamente studiato per gli anziani, preferendo alimenti che abbiano il corretto apporto di nutrienti. Ma non finisce qui: lo studio del menù riguarda anche le consistenze poiché con l’avanzare dell’età è facile che sorgano problemi alla masticazione perciò è indispensabile che i cibi siano preferibilmente molto cotti, frullati e bolliti.

Un costo preciso

Molti pensano, sbagliando, che la casa di riposo sia più costosa ma la retta è più bassa poiché è sufficiente fare due conti per un confronto veritiero e preciso.  La permanenza di un anziano in a casa ha costi più alti: l’affitto, lo stipendio della badante, la spesa settimanale, i medicinali, le bollette etc.